Archivi categoria: Senza Categoria

L’ultimo pirata della Patagonia

In Patagonia con Tito Barbini

Firenze, 8 giugno 2015 – Pescatore di corallo, contrabbandiere, avventuriero, corsaro: Pasqualino Rispoli, un Corto Maltese in carne e ossa, veniva da Torre del Greco, e all’inizio del Novecento iniziava le sue scorrerie nella Terra del Fuoco, dove era giunto sulle tracce del padre. Lo scrittore di viaggio Tito Barbini ripercorre la sua storia ne L’ultimo pirata della Patagonia (Mauro Pagliai, Le non guide, pp. 152, euro 10), un romanzo nelle cui pagine rivivono ancora una volta personaggi e terre lontane. Il libro sarà presentato in anteprima a Firenze mercoledì 10 giugno alle 18.30 nei locali della Libreria On the Road (Via Vittorio Emanuele II, 32 a/r), nell’ambito del Festival del Viaggio. Con l’autore sarà presente Paolo Ciampi.
Barbini è stato, per molti anni, figura di primo piano nella politica toscana. Già sindaco di Cortona, poi assessore regionale, ha lasciato tutto alle spalle e ormai a tempo pieno è scrittore di viaggi. Con Polistampa ha pubblicato i fortunati Le nuvole non chiedono permesso (2006) e Antartide (2008). Con Vallecchi Caduti dal Muro, scritto con Paolo Ciampi, I giorni del riso e della pioggia (2010) e Il Cacciatore di ombre (2011). Ne L’ultimo pirata della Patagonia si mette a distanza di oltre un secolo sulle tracce di Rispoli, leggendario navigatore, il cui cammino avventuroso si incrocerà con quello del giovane anarchico Simon Radowitzky e con la sua evasione dal famigerato bagno penale di Ushuaia. Sullo sfondo una terra di esploratori e ribelli, cercatori d’oro senza scrupoli e pescatori di balene: una strana comunità di avventurieri finiti in fondo al mondo per le ragioni più disparate. Una landa ignota, per lo più ancora da scoprire, percorsa dal vento e dal gelo, abitata da sparuti gruppi di indigeni costantemente minacciati dai cacciatori di teste. Un romanzo esotico e coinvolgente dalla prima all’ultima pagina, un viaggio fantastico che non finisce mai: perché le storie conducono sempre ad altre storie…

9788856403107.gif Tito Barbini

L’ultimo pirata della Patagonia
Viaggi veri e immaginari nei mari e nella terra ai confini del mondo
Mauro Pagliai, 2015
Pagine: 152
Caratteristiche: ill. b/n, formato pentagono, br., 12×17
ISBN: 9788856403107

Collana: Le non guide, 9

Settore: TL7 / Geografia, viaggio, guide
Anche: L6 / Diari, memorie

Prezzo: 10.00 €
Sconto: 15% (risparmio 1.50 €)

carrello_acq.jpg
Vai alla scheda autore
È l’avventura di Pasqualino Rispoli, leggendario pirata dei mari a sud dello Stretto di Magellano, un Corto Maltese prima del tempo che inizia le sue scorrerie nella Terra del Fuoco agli inizi del Novecento. Quando vi arriva da Torre Del Greco è poco più che un ragazzo, il cui cammino si incrocerà con quello del giovane anarchico Simon Radowitzky e con la sua evasione dal famigerato bagno penale di Ushuaia.
Patagonia di esploratori e ribelli, cercatori d’oro senza scrupoli e cacciatori di balene: una strana comunità di avventurieri finiti in fondo al mondo per le ragioni più disparate. Una terra ignota, per lo più ancora da scoprire, percorsa dal vento e dal gelo, abitata da sparuti gruppi di indigeni sterminati dai cacciatori di teste.
A distanza di oltre un secolo lo scrittore Tito Barbini si mette sulle tracce di questo personaggio unico, e nel ripercorrerne le gesta ci porta con sé nelle terre e nei mari dell’emisfero australe. Il suo romanzo, esotico e coinvolgente dalla prima all’ultima pagina, è un viaggio fantastico che non finisce mai: perché le storie conducono sempre ad altre storie…

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

La Calabria rinascimentale tra storia e mito

Testata_a.png

La Calabria rinascimentale, tra storia e mito, nel nuovo romanzo di Santo Gioffrè

Esce per Rubbettino "Il Gran Capitan e il mistero della Madonna nera"

Santo Gioffè, già autore del fortunato romanzo “Artemisia Sanchez”, dal quale è stato tratto una fiction RAI di successo torna in libreria con un altro romanzo storico ambientato in Calabria: “Il gran Capitan e il mistero della Madonna nera”.
Santo Gioffrè ci trascina in una Calabria rinascimentale resa ancora più misteriosa per l’intreccio sapiente di miti e leggende che l’autore mescola agli eventi storici realmente accaduti. Un passato che emerge dal passato.
Il protagonista, eroe antico e moderno insieme, è Gonzalo Fernàndez de Còrdoba, generale spagnolo alla corte di Isabella di Castiglia inviato in Italia dal re Ferdinando il Cattolico per combattere i francesi e difendere il Regno di Napoli. Per i suoi meriti organizzativi, per il coraggio e la ferocia in battaglia, il Gran Capitano riportò numerose vittorie sul campo; vittorie e conquiste che ne accrebbero la fama e ora fanno da sfondo, non silente ma sanguigno e vivido, ad un romanzo dal gusto antico.
Risalta prepotentemente la natura calabrese, inquieta e forte, fatta di montagne, declivi collinari, fiumare e terre argillose bagnate dal sangue dei soldati, dal sudore, dalla paura. Ci sono le tradizioni antiche e le superstizioni indelebili, storie di monaci e di nobili, di re e popolani, strategie militari e concubine consigliere, il tutto reso realistico da un linguaggio crudo e tagliente, ma sempre evocativo di un passato che ha subito, e goduto, delle influenze nobiliari delle dinastie europee.
La Calabria che si presta ad essere punto di incontro di culture diverse, controversa nel suo attaccamento alle origini, è il contesto ideale, per Gioffrè, in cui collocare le contraddittorietà dell’animo umano. Il passaggio continuo dal particolare al generale, dall’odio all’amore, dal sesso al potere, il dinamismo dei combattimenti e la brutalità dei rapporti carnali contrapposti al timore religioso non lasciano spazio a sensazioni blande.
Tutto è spinto al limite in un tourbillon di suggestioni in cui l’ambizione, l’orgoglio, il coraggio hanno un contraltare pesante come quello religioso.
Così i santuari, le chiese e i conventi sono protagonisti tanto quanto le battaglie; i sacrifici, le punizioni corporali, le immolazioni e i banchetti, diventano moneta di scambio in una società in fermento.
Turchi, spagnoli, francesi e saraceni hanno versato il loro sangue sulle terre calabresi, ed è un sangue che ne ha caratterizzato la storia, arricchendola di influenze esotiche e ortodosse, confermate dalle numerose icone orientali presenti in Calabria e in generale in tutto il sud Italia, come le Madonne nere.
La Madonna nera di Seminara diventa, nel romanzo, il centro di numerosi misteri, il parafulmine per purificarsi da peccati terreni, ma soprattutto il simbolo di un potere, quello del “Capitan”, che non conosceva limite alla sua stessa ambizione.

Santo Gioffrè
, medico e scritto, è anche autore di numerosi studi sulla storia, la cutlrua e le tradizioni popolari calabresi.
Tra le sue pubblicazioni: "Gli Spinelli e le nobili famiglie di Seminara" , "Artemisia Sanchez" (Mondadori) dal quale la Rai ha tratto una fiction televisiva; Leonzio Pilato" (Rubbettino), biografia romanzata del primo traduttore, dal greco in latino, dell’Iliade e dell’Odissea e "La terra rossa" (Rubbettino), tragica storia di un figlio "mulo" agli inizi del ‘900 in una Calabria ancora medievale.

ut.php?u=3827b99b8c214ee6ddc958740f9d88c1&m=1001

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 4 nuovi articoli:

Dal confine orientale (Author: Fabio Calabrese)
Posted on: 5 giugno 2014 @ 17:45
http://www.centrostudilaruna.it/dal-confine-orientale.html

Quel senso di appartenenza a una comunità nazionale che altrove è uno dei sentimenti più normali e diffusi, in Italia sembra non esistere o essere solo una prerogativa di taluni individui chiamati “fascisti”.

Palazzeschi: conservatore “romano”, futurista, anticomunista e apolitico (Author: Giuseppe Balducci)
Posted on: 6 giugno 2014 @ 11:40
http://www.centrostudilaruna.it/palazzeschi-conservatore-romano-futurista-anticomunista-e-apolitico.html

Maestro del riso dissacrante e del grottesco, Aldo Palazzeschi certamente non prese parte alla “politica politicata”, ma di questioni politiche se ne intendeva eccome.

L’equivoco dello Stato laico (seconda parte) (Author: Paolo G.) Posted on: 6 giugno 2014 @ 17:45
http://www.centrostudilaruna.it/lequivoco-dello-stato-laico-seconda-parte.html

Per garantire allo Stato e alle organizzazioni sovranazionali una base solida si dovrebbe individuare una sorta di minimo comun denominatore spirituale.

Il flagello del personalismo (Author: Julius Evola)
Posted on: 11 giugno 2014 @ 15:44
http://www.centrostudilaruna.it/il-flagello-del-personalismo.html

“Per un organizzarsi davvero efficace delle forze nazionalmente orientate una delle condizioni preliminari è il superamento del personalismo”. Da Rivolta Ideale (1951).

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 2 nuovi articoli:

Il rito della forgiatura della spada nel Giappone tradizionale (Author: Giovanni Balducci)
Posted on: 29 maggio 2014 @ 15:15
http://www.centrostudilaruna.it/il-rito-della-forgiatura-della-spada-nel-giappone-tradizionale.html

In Giappone, sino almeno dal Periodo Yamato, i metodi di forgiatura delle spade, propri di ciascun fabbro, erano gelosamente vincolati al segreto, e la forgiatura ritenuta rito sacro; non a caso il forgiatore indossava i paramenti sacri del sacerdote dello Shintò, e cioè un kimono bianco ed un copricapo nero.

L’equivoco dello Stato laico (prima parte) (Author: Paolo G.) Posted on: 30 maggio 2014 @ 17:45
http://www.centrostudilaruna.it/lequivoco-dello-stato-laico-prima-parte.html

Mai come in questo periodo l’equivoco del cosiddetto “Stato laico” rischia di rappresentare una vera trappola senza uscita in grado di far saltare le ultime, sia pur fragilissime mura poste a tutela della Tradizione.

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 1 nuovi articoli:

Introduction à la runologie (Author: Marc Eemans)
Posted on: 22 maggio 2014 @ 18:24
http://www.centrostudilaruna.it/introduction-a-la-runologie.html

Les runes ne révélaient pas seulement l’avenir, mais elles dispensaient également la sagesse et la puissance, ainsi que l’amour et la victoire.

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 1 nuovi articoli:

I volti della disumanità (Author: Fabio Calabrese)
Posted on: 16 maggio 2014 @ 17:18
http://www.centrostudilaruna.it/i-volti-della-disumanita.html

Il progetto mondialista coincide con la perversione cacogenetica, cioè il peggioramento della stirpe derivante dal culto della bruttezza, della deformità, della degenerazione.

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 2 nuovi articoli:

Su Andrea Emo. In dialogo con Giovanni Sessa (Author: Giovanni Damiano) Posted on: 9 maggio 2014 @ 19:28
http://www.centrostudilaruna.it/su-andrea-emo-in-dialogo-con-giovanni-sessa.html

Il libro di Giovanni Sessa su Andrea Emo approfondisce un sentiero di ricerca in grado di contribuire alla costruzione di un paradigma culturale altro da quello trionfante nell’oggi.

L’esemplarità evoliana. Il ritorno de “Il cammino del cinabro” (Author: Giovanni Sessa)
Posted on: 14 maggio 2014 @ 17:03
http://www.centrostudilaruna.it/lesemplarita-evoliana-il-ritorno-de-il-cammino-del-cinabro.html

Da poco è nelle librerie per le Edizioni Mediterranee Il cammino del cinabro di Julius Evola, in una nuova edizione ampliata da immagini e documenti inediti.

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 1 nuovi articoli:

Tolkien, Popper e il senso nascosto tra le nuvole (Author: Sebastiano Fusco) Posted on: 2 maggio 2014 @ 09:58
http://www.centrostudilaruna.it/tolkien-popper-e-il-senso-nascosto-tra-le-nuvole.html

Fra i tanti autori di tale narrativa fantastica, J. R. R. Tolkien è, con la sua trilogia de Il signore degli anelli, quello dei moderni, che forse più di tutti manifesta una straordinaria densità simbolica.

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 2 nuovi articoli:

Misteri, segreti e storie insolite di Napoli. Gli enigmi più seducenti di una città dai molti volti (Author: Mario Enzo Migliori)
Posted on: 10 aprile 2014 @ 17:03
http://www.centrostudilaruna.it/misteri-segreti-e-storie-insolite-di-napoli-gli-enigmi-piu-seducenti-di-una-citta-dai-molti-volti.html

Misteri, segreti e storie insolite di Napoli di Agnese Palumbo e Maurizio Ponticello ha avuto un ampio e meritato successo di pubblico raggiungendo già a gennaio la quarta edizione.

La Mitteleuropa e l’Est. Pensatori germanici di fronte al problema russo (Author: Alfonso Piscitelli)
Posted on: 16 aprile 2014 @ 17:02
http://www.centrostudilaruna.it/la-mitteleuropa-e-lest-pensatori-germanici-di-fronte-al-problema-russo.html

Un destino inesorabile di ostilità separa Russia e Germania? La storia recente ci mostra anche gli indizi di possibili percorsi alternativi.

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Centro Studi La Runa Weekly Digest Email

Il sito del Centro Studi La Runa (http://www.centrostudilaruna.it) presenta i seguenti 2 nuovi articoli:

Storia ed esoterismo si tingono di «giallo» (Author: Gianfranco de Turris) Posted on: 3 aprile 2014 @ 18:03
http://www.centrostudilaruna.it/storia-ed-esoterismo-si-tingono-di-giallo.html

Nei suoi romanzi Giulio Leoni costruisce una trama poliziesca e investigativa o nel passato vicino o lontano, oppure aggiunge a una classica trama poliziesca elementi fantastici, fantascientifici, orrorifici, esoterici e occulti, senza che però questi appaiano posticci.

Tecnica del colpo di stato (neocoloniale) (Author: Alfonso Piscitelli) Posted on: 7 aprile 2014 @ 15:56
http://www.centrostudilaruna.it/tecnica-del-colpo-di-stato-neocoloniale.html

Siamo arrivati al punto in cui è possibile avere uno sguardo di insieme del colpo di Stato avvenuto in Ucraina.

Hai ricevuto questa e-mail perché hai chiesto di essere avvisato quando vengono pubblicate novità sul sito. Puoi revocare in ogni momento la tua iscrizione direttamente dal sito.

Cordiali saluti,

la redazione di http://www.centrostudilaruna.it

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria