Novità Besa Editrice

logobesa
In libreria
consigli ai giovani scrittori

Autore: Graeme Gibson
Collana: Nuove Lune 49
Categoria: letteratura canadese
Pagine: 256
ISBN 978-88-497-0734-2

Prezzo: € 18,00

Graeme Gibson

Signor morte

Signor Morte è una storia di fantasmi. Il narratore, Robert Fraser, è alle prese con la scrittura di alcune storie, le quali si intrecciano con il suo passato e il suo presente. Da tempo Fraser cerca di venire a patti sia con la morte del fratello, che con l’idea della propria mortalità. Il romanzo, che ha come sfondo una serie di scenari che vanno da Toronto al Canada rurale, da Londra alle isole Shetland, da New York alla Scozia, descrive un processo psicologico di recupero del passato e di pacificazione con l’idea della morte. Ma questo per il protagonista significa anche recuperare un rapporto con la vita, la moglie, i figli, il mondo che lo circonda. Alla fine, il lettore riconoscerà nelle storie di Simpson, a cui viene chiesto di donare dello sperma, e di Dunbar, un enigmatico turista in giro per Dublino, frammenti che gettano luce sul percorso umano del protagonista stesso.

Di origine canadese, Graeme Gibson è nato nel 1934 e vive a Toronto con la moglie, la scrittrice Margaret Atwood. Ha pubblicato i romanzi Five Legs (1969) e Perpetual Motion (1982), prima di decidere nel 1996 di non scrivere più romanzi.

tutto questo silenzio

Autore: Luisa Ruggio
Collana: Nuove Lune 43
Categoria: letteratura italiana
Pagine: 224
ISBN 978-88-497-0724-3

Prezzo: € 17,00

Luisa Ruggio

Afra

Cinque donne si muovono in un’indimenticabile geografia dell’anima. Una puttana analfabeta che conserva una piccola Bibbia piena di annotazioni a margine, la grazia del fantasma di una donna tradita per il miraggio novecentesco dell’America e innamorata di una terra chiamata Afra, la forza di una monaca che ha smesso di attendere notizie dal fronte africano di El Alamein, un’adolescente scampata ai bombardamenti su Napoli e sopravvissuta alle sue sorelle nelle atmosfere surreali della seconda guerra mondiale, una domestica bambina posseduta dal dèmone dell’amore. Che cosa lega il loro destino e il loro punto di vista sensuale e disperato?
Le loro vite si sfiorano alle straordinarie altezze del pudore dell’amore, condizionato dalle ferite della Storia e l’invadenza del caso fino a diventare attesa dei ritorni mancati. Afra è la terra, alma mater, che attraversa questa storia con una forma sottilissima di erotismo ed è anche un’eco in cui riconosciamo la voce di una scrittrice italiana.

Luisa Ruggio, giornalista e scrittrice di origini pugliesi, ha pubblicato con Besa Senza Storie (2010), Menzione Speciale Premio Bodini 2010. Afra, il suo primo romanzo, ha vinto quattro premi letterari. È autrice del blog dedicato alla scrittura “Dentro Luisa”, www.luisaruggio.blogs.it

senza storie

Autore: Gëzim Hajdari
Collana: Nuove Lune 58
Categoria: letteratura albanese/poesia
Pagine: 144
ISBN 978-88-497-0733-5

Prezzo: € 15,00

Gëzim Hajdari

Corpo presente

Corpo presente è stato il primo libro translingue nel percorso poetico di Gëzim Hajdari; fu pubblicato nel 1999 a Tirana. Rileggerlo in questa nuova edizione consente di intendere il cammino annunciato allora e praticato fino ad ora dal poeta. Un poeta finalmente del nostro tempo, che opera nel presente, in Europa e viaggiando nel mondo.

Gëzim Hajdari si è laureato in Letteratura Albanese all’Università di Elbasan e in Lettere Moderne a “La Sapienza” di Roma. Dal 1992 vive come esule in Italia. La sua attività letteraria si svolge all’insegna del bilinguismo, in italiano e in albanese. È poeta, narratore, saggista e traduttore. Ha pubblicato: Erbamara, Antologia della pioggia, Ombra di cane, Sassi contro vento, Stigmate, Spine nere, San Pedro Cutud: viaggio negli inferi del tropico, Maldiluna, Poema dell’esilio, Muzungu: diario in nero, Peligòrga. È vincitore di molti premi letterari.

tutto questo silenzio

Autore: Giuseppe Davanzati
Collana: Astrolabio 37
Categoria: saggistica
Pagine: 176
ISBN 978-88-497-0729-8

Prezzo: € 17,00

Giuseppe Davanzati

Dissertazione sopra i vampiri

Vampiri assetati di sangue che aggrediscono nella notte. Uomini e donne posseduti dal demonio e costretti, per sopravvivere, a un’esistenza di lutti, magie, terrore.
Nell’Italia e nell’Europa del Settecento – prima ancora che si affermino l’Illuminismo e la Ragione – un alto prelato combatte contro queste superstizioni. È Giuseppe Davanzati, arcivescovo di Trani, intellettuale e studioso colto e lucidissimo. La sua “dissertazione” è una traccia del nascente pensiero razionalista italiano ma è anche una testimonianza dell’immaginario (le ansie, gli incubi, la speranza di rinascita) delle popolazioni europee alle soglie dell’età moderna.

Giuseppe Davanzati (Bari 1665-Trani 1755) è una figura emblematica del primo Illuminismo settecentesco. Instancabile viaggiatore, amico personale di papi e regnanti, Davanzati fu tra i più strenui sostenitori della necessità di conciliare fede e verità, ragionamento intellettuale e verifica empirica.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...