Nuovo romanzo di Franco Forte

COMUNICATO STAMPA

I BASTIONI DEL CORAGGIO

Mondadori

Dal 2 novembre in libreria il nuovo romanzo di Franco Forte

Ducato di Milano, 1548. Una grande storia d’amore, di vendetta e di riscatto…

La dominazione spagnola sta devastando la città e il contado, le malattie sembrano inarrestabili, regna la disperazione. Un unico impulso, in questo mondo allo stremo: sopravvivere. Ma la paura della peste, il dilagare della superstizione, l’incombere dell’Inquisizione, la brutale arroganza dei potenti, diffondono rabbia e miseria, cancellando qualsiasi speranza per i più deboli.

In questo clima di violenza Ludovico de Valois, arrogante e feroce vicario del Capitano di Giustizia, è l’uomo dal pugno di ferro. Ed è anche l’avversario contro il quale Fulvio Alciati, coraggioso soldato di ventura, dovrà fatalmente scontrarsi. Tra loro, due donne altrettanto indomabili e caparbie: la bella Mariangela Comencini, accusata di stregoneria, e la giovane Anita Polidori, preda del feroce comandante dal cuore nero, al quale rifiuta di arrendersi, decisa a lottare per il proprio riscatto.

Un groviglio di passioni, odi e amori destinato a sciogliersi nell’implacabile resa dei conti tra Fulvio Alciati e Ludovico de Valois, che trascinerà tutti i protagonisti in un vortice di tragedia e redenzione.

Narrato con l’efficacia di un thriller ma sostenuto da una rigorosa ricostruzione storica, I bastioni del coraggio (Mondadori) è l’affresco crudo ma anche epico, a tratti addirittura poetico, di un’epoca in cui il potere è assoluto, la crudeltà è norma e la compassione è sempre troppo lontana.

Il contesto

I bastioni del coraggio si svolge nel Ducato di Milano, durante la dominazione spagnola, a Milano e nella città di Marignano, l’antica Melegnano. Gli elementi storici di rilevante importanza che fanno da sfondo a tutta la vicenda sono: la Controriforma Cattolica che attraverso il Concilio di Trento si opporrà alla Riforma Protestante di Martin Lutero; la grande peste che sconvolgerà il Ducato già provato dalle carestie e dalla morsa fiscale del regno di Spagna; la paura degli untori nella città di Milano e nei paesi limitrofi; un personaggio di prima grandezza come Carlo Borromeo, cardinale a 22 anni nel 1560, poi arcivescovo di Milano nel 1565, che sopravvisse a un misterioso attentato e morì nel 1585, dopo avere contribuito ad alleviare in maniera consistente le sofferenze del popolo affamato; alcuni personaggi di rilievo come Erasmo da Rotterdam, Michelangelo, i Papi, i re di Spagna e Francia. Su questo sfondo si muovono i personaggi del romanzo, con le loro avventure di amore, morte, speranza, gioia, tristezza e disillusione, in un affresco che intende descrivere uno dei periodi più tragici e grandiosi della storia d’Italia e d’Europa.

L’autore

Franco Forte è nato a Milano nel 1962. Ha pubblicato i bestseller Carthago, La Compagnia della Morte, Operazione Copernico (opzionato da Dino De Laurentiis per un film), Il figlio del cielo e L’orda d’oro (da cui ha tratto per Mediaset uno sceneggiato tv su Gengis Khan), tutti editi da Mondadori, e La stretta del Pitone e China killer, rispettivamente per i tipi di Mursia e Tropea. Per Mediaset ha scritto un film tv su Giulio Cesare e ha collaborato alle serie RIS – Delitti imperfetti e Distretto di polizia. Direttore della rivista Writers Magazine Italia, ha pubblicato Il Prontuario dello scrittore, un manuale di scrittura creativa per esordienti.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...