Scudo d’Oro 2009 al volume di Tibaldeschi

event_logoMail.gif
polis_logoMail_small.gif mauro_logoMail_small.gif sarnu_logoMail_small.gif
Scudo d’Oro 2009 al volume di Tibaldeschi

Firenze, 13.01.2010 – Il volume di Carlo Tibaldeschi Gli stemmi dei Vicari di Certaldo (ed. Polistampa, pp. 240, euro 32) è stato insignito del Gran Premio Scudo d’Oro 2009, assegnato dal Centro Studi Araldici alle iniziative che maggiormente contribuiscono alla promozione dell’araldica. "Carlo Tibaldeschi", si legge nelle motivazioni dell’assegnazione, "con un’esposizione esemplare per linearità, semplicità e completezza, guida il lettore alla conoscenza del Palazzo Pretorio di Certaldo, autentico monumento all’arte del blasone. L’opera edita da Polistampa e impreziosita dagli autorevoli interventi del prof. Alessandro Savorelli e del prof. Luigi Borgia, si caratterizza anche per il ricco apparato iconografico che consente una visita virtuale all’edificio e documenta singolarmente i 330 stemmi presenti. La fatica di Tibaldeschi valorizza l’araldica monumentale, oltre che come preziosa fonte primaria per gli studi sulla disciplina, anche e soprattutto come veicolo privilegiato per la promozione della materia presso il più vasto pubblico, che inevitabilmente la incontra nella propria vita quotidiana".

Il sito del Centro Studi Araldici

Gherardo Del Lungo (335 1373725)
Eventi Pagliai s.r.l.
tel. +39 055 7378721
fax +39 055 7378762
press

Home Page

gliste45.jpg

1x1.gif

stampa.gif

Stampa ottimizzata

Invia commento

Commenti dei lettori

pierluigi
09/01/2010 12:14:15

Se vi interessa posso metterlo sul mio sito http://digilander.libero.it/gasparo/ che tratta an vedi tutto

Se vi interessa posso metterlo sul mio sito http://digilander.libero.it/gasparo/ che tratta anche dei vicari fiorentini ho bisogno pero’ di alcune informazioni in piu’ Nascondi

Elimina

1x1.gif
Carlo Tibaldeschi

Gli stemmi dei Vicari di Certaldo

Vincitore «Gran Premio Scudo d’Oro» edizione 2009

Carlo Tibaldeschi sostiene una verità talora trascurata negli studi araldici, e cioè che le decorazioni araldiche dei palazzi pubblici italiani siano tra le non molte e tra le più importanti – anche quantitativamente – fonti primarie di cui lo storico dispone in questo campo: sono veri e propri stemmari istituzionali costruiti nel tempo che riflettono con esattezza le intenzioni dei contemporanei e non, come gli stemmari costruiti ex post, compilazioni soggettive.
Allo stesso modo il Palazzo Pretorio di Certaldo è ricchissimo di questo materiale che l’autore analizza attraverso schede illustrate ragionate. Egli ha incrociato i dati iconografici con quelli provenienti dalle fonti d’archivio (e in particolar modo la straordinaria documentazione, anche araldica, relativa ai vicari certaldesi); ha seguito e tentato di ricostruire, per quanto possibile, la struttura originaria della decorazione; ha colmato le lacune negli stemmi e nelle legende; ha indicato e commentato infine tutti quegli elementi stilistici e figurativi (dalla forma degli scudi, agli ornamenti esteriori, alla trattazione delle figure) che vanno spesso perduti nelle compilazioni secondarie, ma che risultano decisivi per comprendere l’evoluzione degli stili, del gusto e delle pratiche araldiche, troppo spesso trattate dagli storici con superficiale uniformità. Il tutto nella forma agile di chi guida il lettore, anche il profano, fornendo tutti gli accessori di rito (elenchi di magistrati, date degli officia, notizie su personaggi e famiglie) che ne fanno – insieme con la dotta disamina di Luigi Borgia sulla storia amministrativa del Vicariato di Certaldo nel contesto più ampio della vicenda del dominio fiorentino – uno strumento erudito.
Con questo volume Certaldo possiede oggi un sussidio bibliografico completo del simbolo che, agli occhi dei residenti e dei visitatori, rappresenta l’identità e la continuità ideale nel tempo di un’antica comunità.

© Polistampa 2009, cm 24×31, pp. 240, ill. col., cart., € 32,00
ISBN: 978-88-596-0545-4
Settore: DSU1 / Storia
Altri settori: A4 / Arti minori

Alcune recensioni:
Gli stemmi dei Vicari di Certaldo («Centro Studi Araldici»)
Firenze / Un libro svela il significato dei simboli del Palazzo Pretorio (Rudy Caparrini, «Artèpress»)
I segreti degli stemmi dei Vicari di Certaldo («La Nazione»)
Certaldo: un libro svela il significato dei simboli del Palazzo Pretorio (Rudy Caparrini, «Nove da Firenze»)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...